Spedizioni gratuite con corriere espresso in tutta Italia - Reso GRATUITO                                                    

Succede due volte all’anno tendenzialmente e ogni volta sembra una missione impossibile. Cambio di stagione: è tempo del temuto cambio armadio! Non solo vestiti, il cambio di stagione include anche il cambio della biancheria da letto e della casa. 

L’armadio va svuotato, pulito e riordinato: quello che serve è tempo e organizzazione. Bisogna fare ordine e decidere cosa tenere e cosa buttare. Se affrontata con il mood giusto e in un momento libero, il cambio armadio potrebbe rivelarsi una pratica facile e più facile del previsto. 

Come fare il cambio armadio di stagione senza stress? Segui i nostri consigli!

Cambio armadio no panic! 

Il primo step è: svuotare e pulire l’armadio. Svuota l’armadio di tutto e metti i vestiti sul letto suddivisi per categoria. 

Una volta che l’armadio è vuoto, il consiglio è pulirlo a fondo, liberarlo da tutta la polvere e lavare le superfici. Una pulizia accurata è necessaria per eliminare la polvere e verificare che non ci siano infestazioni di tarme. Utilizza foglietti profumati, spray, carta moschicida per evitarle; altri metodi consigliati sono sacchetti artigianali con erbe aromatiche (scegli l’alloro, i chiodi di garofano, cannella e lavanda, perché hanno un profumo che agli insetti non piace) o mettere una saponetta profumata nei cassetti, per rendere la biancheria profumata più a lungo.  

Per il cambio armadio usate la filosofia del decluttering. È un termine inglese che vuol dire “fare spazio”, “eliminare gli ingombri”: significa liberarsi di tutto ciò che è superfluo e svuotare l’armadio, per renderlo più funzionale e ordinato. 

Per un decluttering a prova di Marie Kondo (autrice di best seller di economia domestica e ideatrice del metodo KonMari, sistema studiato per riordinare al meglio gli spazi abitativi con lo scopo di migliorare la qualità della propria vita), bisogna esaminare capo per capo e ad ognuno rispondere a queste tre domande: 

  • L’ho indossato almeno un paio di volte quest’anno?
  • Mi piace e mi sta bene?
  • Ho qualcosa a cui abbinarlo?

Vince la maggioranza: se i no sono maggiori dei sì è da buttare senza rimorsi. 

Ci sono tanti modi per ridare vita a capi che non mettiamo più e che non sono brutti da buttare nel cestino della spazzatura. 

  • Donare: le associazioni di volontariato raccolgono vestiti usati in buono stato per donarli a chi ne ha più bisogno
  • Swap party: se non sai cosa è, è un evento in cui le persone si scambiano oggetti, capi d’abbigliamento e accessori di vario attivo. Letteralmente, swap vuol dire scambiare, barattare. Un modo per rendere divertente il cambio stagione!
  • Vendere: ai mercatini dell’usato, online, soprattutto se si tratta di capi preziosi, haute couture, di brand della moda importanti o di tessuti pregiati. Ebay, Vinted, Depop e altri sono canali online dedicati alla vendita e acquisto di vestiti e accessori usati. 

Da tenere sono i capi che indossi spesso, che ancora vanno bene e che si abbinano facilmente. Capi da conservare che non usi spesso sono quelli delle grandi occasioni speciali, come abiti da sera, completi eleganti e/ da cerimonia. 

Come fare il cambio di stagione dell’armadio della biancheria da letto 

Come abbiamo accennato, è tempo di cambio di stagione anche per l’armadio della biancheria da letto e della casa. È il momento di trapunte, piumoni e lenzuola di cotone caldo o flanella. 

Come fare? 

Lavare ed asciugare bene tutta la biancheria estiva (teli mare, copriletti di cotone e tutti gli altri capi più leggeri). Poi riporli in scatole, ampi contenitori, sacchetti di plastica e sottovuoto. Questi contenitori devono essere differenti e differenziati per tipologia di capo e utilizzare sacchettini o filtri profumati e antitarme per proteggere la biancheria. 

Una volta tirati fuori i capi più pesanti, autunnali ed invernali, è buona cosa non riporli immediatamente nell’armadio ma lasciarli sui letti per dargli una rinfrescata e togliere così l’odore di chiuso.

Non bisogna conservare tutto, ciò che non è in un ottimo stato o non rispecchia più il tuo gradimento può essere eliminato o donato. Se hai in mente un rinnovo della biancheria della casa, prima assicurati di eliminare quella vecchia e avere il posto a disposizione dove riporre quella nuova. 

Scegliete con cura il luogo per riporre i capi d’abbigliamento e di biancheria della casa della passata stagione. L’ideale è la parte alta e meno accessibile dell’armadio, dato che questi capi rivedranno la luce solo molti mesi dopo. Meglio un armadio chiuso, se i capi non sono riposti in scatole è consigliato coprirli con stracci per proteggerli. Scegliere un ambiente buio, perché con troppa luce c’è il rischio di scolorire i tessuti e non utilizzare stanze umide e poco arieggiate perché favoriscono la formazione di muffa.

Il segreto è l’ordine. Organizza il cambio di stagione in un momento libero (anche su più giornata) e sistemare con ordine, ripiano per ripiano, capo dopo capo. 

Prodotto aggiunto alla lista dei desideri
Prodotto aggiunto alla comparazione